Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
18 maggio 2012 5 18 /05 /maggio /2012 16:28

http://www.boringmachines.org/wp-content/uploads/2010/04/klimt-300x224.gifEra il 2 agosto, nella camera azzurra inondata di sole, dove Tony se ne stava in piedi, nudo e soddisfatto di sè, davanti allo specchio che gli rimandava l’immagine di una Andrée simile ad una bestia squartata‘Ti ho fatto male?’
‘No.’
‘Ce l’hai con me?’
‘No.’
Era vero. In quel momento tutto era vero, perché viveva ogni cosa così come veniva, senza chiedersi niente, senza cercare di capire, senza neppure sospettare che un giorno ci sarebbe stato qualcosa da capire. E non solo tutto era vero, ma era anche reale: lui, la camera, Andrée ancora distesa sul letto sfatto, nuda, con le gambe divaricate e la macchia scura del sesso da cui colava un filo di sperma.

 

Georges Simenon — La camera azzurra

Condividi post

Repost 0
Published by taccuinodiunvecchiosporcaccione - in Sesso
scrivi un commento

commenti